Marco Delogu

Dal prossimo luglio mi trasferirò in Inghilterra per dirigere l'Istituto Italiano di Cultura di Londra. E' un incarico di grande responsabilità, dovrò occuparmi di promuovere la cultura classica e contemporanea, la lingua italiana ed il turismo culturale. Sono il primo fotografo a cui é stato affidato questo incarico da quando è entrata in vigore la legge sulla "chiara fama", e questo mi fa molto piacere, perchè significa sdoganare la fotografia da un ruolo troppo spesso ritenuto subalterno. Sono molto contento di tornare in Inghilterra e di lavorare con scrittori, artisti, studiosi, registi, musicisti e altre persone del mondo della cultura. L'ho sempre fatto e adesso lo farò ancora di più, ma la fotografia resta il mio modo di vedere il mondo, la mia grande passione, il mio linguaggio e l'oggetto dei miei studi. Nel mondo della fotografia ho lavorato insieme ad autori inglesi in bellissimi progetti: Don McCullin (la fotografia qui sotto è un regalo che Don mi fece anni fa ed é la sua prima fotografia pubblicata), Martin Parr, David Spero (sto cercando di pubblicare il libro del suo progetto "Settlements", sua la foto della casa nel bosco), Gerry Badger, lo scrittore Geoff Dyer (l'autore del bel libro "The ongoing moment" con cui ho fatto una bellissima lecture al MACRO), lo storico David Forgacs (che ha scelto la mia fotografia di Senada per l'edizione italiana di "Italy's Margins, social exclusion and nation formation since 1861" che uscirà fra poco da Laterza) Simon Roberts, Leonie Hampton, David Chandler, Paul Graham, e molti altri. Con loro vorrò lavorare molto, e coinvolgerli in lectures e progetti per promuovere la fotografia italiana in Inghilterra attraverso il dialogo con le grandi istituzioni museali e accademiche, e con le molte gallerie. Ci sarà molto da fare e spero di farlo insieme a molti di voi.
Ciao, Marco

Marco Delogu è nato a Roma nel 1960. Le sue fotografie sono state esposte in numerose mostre personali e collettive, in Italia e all'estero. Nell'autunno del 2008 si è svolta all'Accademia di Francia Villa Medici, la sua grande mostra retrospettiva. Editore e curatore nel 2002 ha ideato FotoGrafia, festival internazionale di Roma, giunto quest'anno alla quattordicesima edizione, di cui è il direttore artistico. Nel 2003 ha fondato la casa editrice specializzata in fotografia contemporanea Punctu. Dal 2012 al 2013 è stato curatore di fotografia del MACRO di Roma. A marzo del 2015 è stato nominato Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura di Londra. Ha pubblicato oltre venti libri, tra cui l'ultimo lavoro "Luce Attesa", uno studio sulla polarità inversa della luce di Roma accompagnato dai saggi di Éric de Chassey e Bartolomeo Pietromarchi e dai racconti di Edoardo Albinati e Jhumpa Lahiri ed edito da Punctum.

 

Luce Attesa

Marco Delogu, Luce Attesa – Roma o della polarità inversa
Copertina rigida; 23,5 x 28 cm
76 pagine; 36 fotografie a colori
2015
Nuova edizione con 12 nuove fotografie
ISBN: 978-88-95410-31-9
Con i racconti: Penombra di Jhumpa Lahiri; Le caratteristiche di questa strana e incerta estate di Edoardo Albinati
Testi critici di: Éric de Chassey; Bartolomeo Pietromarchi

video

Marco Delogu, a video interview by Arte Tv


Photographer and exhibition curator Marco Delogu walks the city and shares his thoughts on his home town

video interview The Guardian


ARTE, the frech-german tv art channel introduces
Marco Delogu's retrospective at Villa Medici in Rome.

video interview ARTE


Marco Delogu guest at Parla con me


Video interview by Giovanna Sarno for Art a part of cult(ure)


books

noir et blanc quattro%20studi%20di%20cavalli i trenta assassini cardinali due migrazioni

Cinema America

In progress

Soli Neri, Cinema America